logo

AREA RISERVATA

logo

Anni di specializzazione non pagati Risarciti con 9 milioni 225 medici

Sono tutti pugliesi, lo Stato costretto a pagare dopo una battaglia legale. 

Il presidente dell’Ordine di Bari, Filippo Anelli: “Riconosciuto un diritto”

Ammonta a nove milioni di euro la somma complessiva che è stata riconosciuta a 225 medici pugliesi che hanno fatto ricorso, tramite il gruppo legale Consulcesi, contro il “non corretto pagamento” degli anni di specializzazione tra il 1982 e il 2006.

Lo hanno annunciato i rappresentanti di Consulcesi, oggi a Bari, nel corso di una conferenza stampa a cui ha partecipato anche il presidente dell’Ordine dei medici di Bari, Filippo Anelli. Per quest’ultimo “è un bel momento per i medici pugliesi” che in 3.000 hanno fatto ricorso ma solo in 600 hanno visto riconosciuto “il loro diritto al risarcimento“.

Per lo “Stato – è stato spiegato – il rischio è un esborso complessivo di quattro miliardi di euro. Tutte le forze politiche ne hanno preso atto e pare prossima la trasformazione in legge di tre ddl che propongono un accordo transattivo in maniera che il medico riuscirà a ottenere una somma certa e indiscutibile, e lo Stato potrà risparmiare notevolmente visto che eviterebbe costi ulteriori anche solo di interessi”. Negli ultimi giorni “sono saliti a oltre 400 milioni i risarcimenti” riconosciuti ai medici ex specializzandi.

Sei un medico specialista ’82/2006? Calcola gratis il valore del tuo rimborso: Clicca qui