logo

AREA RISERVATA

logo

Medici lavoravano senza stipendio, mezzo milione di rimborsi per gli specializzandi sardi

Cinquecentomila euro per i medici sardi che si sono specializzati tra il 1978 e il 2006 e hanno lavorato senza percepire il giusto stipendio.

Questa la cifra complessiva del rimborso statale che oggi è stata suddivisa tra i dottori che hanno lavorato in ospedale durante il loro periodo di specializzazione, in un arco di tempo di quasi vent’anni, e che non hanno ricevuto il giusto corrispettivo economico, così come era invece previsto dalle direttive europee.

A vincere il ricorso Consulcesi, società che si occupa di consulenza legale nell’ambito sanitario.

Sono 18 i medici che hanno recuperato le somme finora non corrisposte per un totale di oltre 550mila euro: 9 cagliaritani (311mila euro), tre di Carbonia-Iglesias (30mila euro) e 7 sassaresi (211mila euro).

La giurisprudenza sui rimborsi dello Stato agli ex specializzandi è ormai consolidata, tanto che – per evitare un esborso complessivo di oltre 5 miliardi – il Parlamento sta studiando un accordo con la categoria, come previsto dal Ddl 2400, attualmente in fase di discussione in Senato.

Ottieni anche tu ciò che ti spetta di diritto: informati subito.