AREA RISERVATA
Precedente Successivo

A 49 medici veneti 1.6 milioni di euro

Non li ha pagati da specializzandi. Ora lo stato versa

Durante la scuola post laurea in Medicina avrebbero dovuto dargli uno stipendio. Ma lo Stato, nel periodo che va dal 1978 al 2006, non ha rispettato le direttive europee in materia, e non ha pagato. Risultato: i crediti maturati da quelli che un tempo sono stati specializzandi vengono riscossi ora, goccia a goccia, a colpi di azioni legali collettive. L’ultima rata di un monte di riconoscimenti che, al presente, ha toccato quota 530 milioni, è entrata nei conti di 49 medici veneti. Ai dottori, una società leader in campo sanitario, Consulcesi, ha consegnato assegni firmati dalla presidenza del Consiglio dei ministri per 1.6 milioni di euro; dieci a Treviso con 334 mila euro per loro; stesso gruppo a Venezia ma qualche soldo in meno (316mila euro); 59mila euro per due camici bianchi di Venezia; chiudono il cerchio gli otto veronesi rimborsati con 291mila euro Altri, in ogni caso, avranno di che sorridere […]