AREA RISERVATA
Precedente Successivo

Lecco, hanno lavorato gratis durante la specializzazione: rimborsati 12 medici

Complessivamente hanno ricevuto un rimborso di 368mila euro 

 

 

 

 

Durante la specializzazione hanno lavorato in diversi ospedali o strutture sanitarie pubbliche senza essere pagati. A distanza di anni 12 medici di Lecco hanno finalmente ricevuto gli arretrati, 368mila euro in tutto da dividersi a seconda del periodo e della mansione svolta. Lo stesso trattamento è stato riconosciuto a 13 colleghi di Como, per i quali è stato staccato un assegno complessivo di altri 442mila euro.

I rimborsi sono stati erogati attraverso i legali di Consulcesi per ordine della Presidente del Consiglio dei Ministri a favori dei camici bianchi che si sono specializzati tra il 1978 ed il 2006 senza ricevere il corretto trattamento economico,come invece previsto dalle normative europee. In Lombardia in tutto sono stati rimborsati 178 dottori per una cifra totale di 5 milioni e 700mila mila euro.

“Continuiamo a rimborsare medici in tutta Italia con cifre imponenti – spiega Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi -. Restituiamo non solo le somme dovute ma anche dignità a quei professionisti che negli anni della specializzazione sono stati penalizzati. Molti di loro, peraltro, spesso erano costretti a trovare delle occupazioni in quello che doveva essere il loro orario di riposo per potersi mantenere. Per loro, questo rimborso diventa anche un vero e proprio momento di riscatto“.