AREA RISERVATA
Precedente Successivo

Marche. Specializzandi sottopagati: arrivano i rimborsi per i medici

Stanziati 251 mila euro per la provincia di Macerata 

Medici specializzandi non adeguatamente pagati, come invece lo Stato avrebbe dovuto fare. È stata questa la sorte di tanti camici bianchi che si sono specializzati nel periodo compreso tra il 1978 e il 2006, senza ricevere un corretto trattamento economico, così come previsto dalle direttive dell’Unione Europea. Ora, grazie alle azioni collettive lanciati da Consulcesi, realtà leader nell’assistenza legale in sanità, anche sette medici della provincia di Macerata riceveranno i compensi che lo Stato aveva loro negato durante la scuola post laurea in Medicina, per un importo complessivo di 251mila euro. Con l’inziativa “37 milioni in 37 giorni“, infatti, Consulcesi consegnerà gli assegni di rimborso firmati dalla presidenza del Consiglio dei ministri a favore dei tanti medici interessati. Nelle Marche, oltre ai cinque della nostra provincia, riceveranno rimborsi sei medici della provincia di Ancona (importo complessivo di 229mila euro), quattro della provincia di Ascoli (132mila euro), cinque della provincia di Fermo (156mila euro). In tutto si tratta di 22 medici per un importo totale di 760mila euro.