Finanza agevolata per i sanitari nel 2024: i bandi da tenere d'occhio

Conosci tutti i bandi di finanza agevolata utili per medici e sanitari? Scoprili in questo contributo redatto dall’esperto.

Il 2024 offre significative opportunità per i professionisti del settore sanitario, soprattutto per i medici, attraverso diversi bandi di finanziamento agevolato.

Le opportunità sono molteplici sia per ciò che concerne le misure europee “dirette”, ovvero gestite direttamente dalla Commissione Europea, che per quel che riguarda le misure “indirette”, ovvero gestite, nel nostro Paese dalle Regioni e dai Ministeri. I programmi rivolti ai sanitari sono pensati per chi desidera migliorare le proprie competenze, aggiornare le tecnologie disponibili e ottimizzare le strutture sanitarie. I sanitari possono accedere alle misure di finanza agevolata e ai contributi europei, partecipando sia come liberi professionisti che come imprese.

Alcune misure sono rivolte direttamente al settore medico-sanitario, mentre in molti altri casi è possibile “verticalizzare” le opportunità, soprattutto a livello nazionale/regionale. Per i motivi espressi in precedenza, infatti, per fornire alcuni esempi, sarà possibile attingere a misure per la digitalizzazione, per l’acquisto di nuovi macchinari innovativi, per la formazione ed anche per l’imprenditoria giovanile e femminile.

Vediamo quali sono i principali bandi da considerare per massimizzare le opportunità di crescita e innovazione.

Il bando Innovatech Sanità 2024

Il "Bando Innovatech Sanità 2024" è dedicato all'innovazione tecnologica nel settore sanitario. Questo fondo mira a supportare l'acquisto di nuove tecnologie, come sistemi avanzati di imaging e dispositivi per la telemedicina. Gli investimenti in questi strumenti sono cruciali per migliorare l'efficacia delle cure e l'efficienza operativa delle strutture sanitarie. I dettagli del bando possono essere trovati sul sito del Ministero della Salute nella sezione "Bandi e Finanziamenti".

Programma “Educazione Medicina Continua 2024” e “Ricerca innovativa in Sanità 2024”

Da segnalare anche il programma "Educazione Medica Continua 2024" offre ai medici la possibilità di partecipare a corsi avanzati e conferenze internazionali. Questo bando copre parzialmente o totalmente le spese di iscrizione e viaggio, facilitando l'aggiornamento professionale su temi come le nuove tecnologie chirurgiche e le strategie avanzate di gestione del paziente. I professionisti interessati possono consultare il bando completo su Agenas – Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali.

AGENAS finanzia anche la misura "Ricerca Innovativa in Sanità 2024". È un bando che promuove la ricerca e lo sviluppo di nuove cure e tecnologie mediche. Il finanziamento è destinato a progetti che includono collaborazioni tra ospedali, università e aziende del settore biotecnologico. È possibile monitorare l’apertura del bando sul sito di AGENAS, così come tenersi informati su nuove possibili opportunità.

Bando “Progetti Infrastrutturali Sanitari 2024”

È possibile accedere a finanziamenti anche per l'Edilizia Sanitaria, come previsto dal bando "Progetti Infrastrutturali Sanitari 2024". L’avviso è focalizzato sul miglioramento delle infrastrutture sanitarie esistenti e sulla costruzione di nuove strutture. Questi finanziamenti sono ideali per rinnovare sale operatorie o costruire nuove unità specializzate. Le specifiche di questo programma sono disponibili sul portale governativo dedicato agli investimenti infrastrutturali in ambito sanitario.

I “MicroProgetti di sviluppo della Caritas”

Per quel che riguarda i bandi per il settore sanitario rivolti agli Enti del Terzo settore (associazioni; fondazioni e organizzazioni non governative) segnaliamo i “MicroProgetti di sviluppo della Caritas”.

Attraverso i MicroProgetti Caritas sostiene le comunità locali più vulnerabili in ogni parte del mondo per migliorare le condizioni di vita sociali ed economiche, favorendo relazioni di comunione e carità evangelica. Si tratta di piccoli interventi mirati, finalizzati a sostenere comunità di tutto il mondo – le più povere e meno aiutate – con opere di modico impegno economico, ma efficaci per favorire il loro graduale auto-sviluppo. L’avviso è rivolto ad organizzazioni ed associazioni e prevede una linea rivolta alla sanità. È possibile acquisire attrezzature medico-sanitarie, stock iniziali di medicinali, oppure portare avanti progetti inerenti alla riabilitazione e alla fisioterapia, oppure alla prevenzione. La misura non ha scadenza, pertanto è possibile presentare progetti durante tutto l’arco dell’anno.

I Contributi della Banca d’Italia 2024

Altra misura dedicata agli Enti del Terzo settore sono i Contributi della Banca d’Italia 2024. Per la seconda finestra 2024, sarà possibile partecipare dal 1° luglio al 31 agosto 2024. I beneficiari sono soggetti che non perseguono fini di lucro. La Banca d’Italia, fra gli altri progetti, finanzia la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologicacon particolare riguardo a progetti di istituzioni e aree scientifiche di eccellenza; ricerche in campo biomedico; trasferimento del know-how scientifico e tecnico al sistema economico-produttivo; acquisto di strumentazioni, attrezzature diagnostiche e terapeutiche presso strutture sanitarie e ospedaliere.

Anche l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), pubblica annualmente il bando per progetti di cooperazione internazionale. In quest’ottica vengono finanziati iniziative di collaborazione sanitaria e/o interventi nei Paesi in via di Sviluppo realizzati in loco da medici italiani ed europei, in collaborazione con i Governi locali.

Le misure da “verticalizzare”

Come detto all’inizio del nostro approfondimento odierno, vi sono, infine, misure che possono essere “verticalizzate” e a cui è possibile partecipare pur non essendo direttamente collegate al settore medico. In questo senso, Regione Lombardia e Unioncamere, stanno attivando due importanti bandi di contributo.

Il primo è l’edizione 2024 del bando “Nuova Impresa”, che finanzia le nuove iniziative imprenditoriali avviate sul territorio regionale a partire dal 2023. Il secondo è il bando per progetti di digitalizzazione 4.0 2024. Entrambe le misure prevedono un contributo a fondo perduto del 50% in rapporto ai massimali previsti dall’avviso e sulla base delle spese ammesse. Per quel che riguarda la Regione Lazio, invece, nella seconda parte dell’anno riaprirà il secondo sportello del “Nuovo Fondo Rotativo per il piccolo credito” che prevede la possibilità di richiedere finanziamenti a tasso zero da un minimo di €10.000 fino a un massimo di €50.000. Fino al 12 giugno 2024 sarà, invece, possibile partecipare al nuovo bando “Donna, innovazione e impresa”, promosso dalla Regione Lazio e rivolto a progetti particolarmente innovativi, soprattutto in ottica digitale, portati avanti dalle imprese femminili che operano all’interno della Regione.

Il settore sanitario, quindi anche nel 2024 avrà a disposizione molteplici opportunità finanziarie che possono migliorare significativamente la qualità dei servizi offerti ai pazienti e l'efficienza delle strutture sanitarie. L'accesso a questi bandi richiede un approccio informato e una preparazione attenta delle domande di finanziamento. La consultazione regolare dei siti istituzionali e il mantenimento di una rete professionale attiva sono essenziali per sfruttare queste opportunità al meglio e portare avanti progetti sempre più ambiziosi.

Di: Marco Ginanneschi, commercialista-revisore legale e fondatore di Sercam Advisory

News e approfondimenti che potrebbero interessarti

Vedi i contenuti