Corsi ECM FAD: novità per la formazione dei sanitari

Sei nuovi corsi si aggiungono al vasto catalogo ECM di Consulcesi, nel mese di febbraio. Da endometriosi e stili di vita, alla professione del farmacista, dall’approfondimento sulle nuove skills richieste nella sanità del domani, fino al poco indagato tema della salute mentale dei camici bianchi e della gestione di situazioni emergenziali.

Sommario
  1. Endometriosi e alimentazione
  2. Benessere mentale del professionista della salute
  3. Situazione emergenziale che coinvolge i bambini: come gestirla
  4. Ventilazione non invasiva: un approccio a 360 gradi
  5. Farmaci e cardiopatie
  6. Il farmacista 3.0: il ruolo del futuro tra monitoraggio e prevenzione

A febbraio, Consulcesi espande ulteriormente la propria offerta formativa da remoto, con 6 nuovi corsi ECM che approfondiscono i temi di maggior interesse per i professionisti sanitari di oggi e di domani. A partire dal benessere del professionista della salute, tema scarsamente approfondito ma di grande importanza, come la cronaca ci insegna. E poi, la gestione delle patologie che più pesano sul SSN come le cardiopatie. Inoltre, ci si potrà formare con i maggiori esperti di alimentazione nel paziente con endometriosi. Infine, un corso affronta i cambiamenti che stanno investendo e investiranno sempre più la figura del farmacista.

Endometriosi e alimentazione

Ad oggi, l’endometriosi rappresenta una delle patologie più diffuse tra le donne in età fertile, con stime che vanno dal 10 al 20% per le diagnosi conclamate. Si contano oltre 3 milioni di italiane affette.

Consulcesi, già impegnata nel colmare il gap nella formazione medica sulle patologie dell’apparato riproduttivo femminile – come i nuovi corsi della nota Divulvatrice su pavimento pelvico e problemi sessuali – approfondisce ulteriormente la patologia cronica invalidante, già presentata nelle sue caratteristiche generali nel corso di formazione “Endometriosi: conoscerla per capirla. Natura, caratteristiche, classificazione e impatto sulla donna (ed.2023)”, legandola a uno degli aspetti più cruciali del nostro benessere: l’alimentazione.

Caratteristiche del corso

Gusto è Salute. La dieta giusta per l’endometriosi” è l’ultimo corso che Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista ha realizzato per la serie formativa “Gusto è Salute” di Consulcesi. Il corso, associato al film-formazione della serie “Gusto è Salute” è composto da video-lezioni corredate da materiali didattici di approfondimento. Si pone l’obiettivo di fornire competenze in termini di gestione dell’endometriosi da un punto di vista nutrizionale ed integrativo, in supporto alla terapia farmacologica e/o chirurgica quando necessarie.

>> 7,2 crediti ECM

Benessere mentale del professionista della salute

Con gli ultimi studi provenienti dagli Stati Uniti che parlano di 1 medico su 15 affetto da forme acute di stress da lavoro, al punto disperimentare pensieri suicidi, prendersi cura della salute mentale dei professionisti sanitari oggi è quanto più necessario.

Ridurre lo stress non solo è fondamentale ma anche possibile, ricorda Maria Cristina Gori, medico chirurgo specializzato in Neurologia e Statistica Sanitaria, che per Consulcesi ha realizzato, tra i tanti, il corso dedicato al benessere mentale dei professionisti e dei pazienti.

Al centro della trasformazione dell’esperienza di sofferenza e stress, la Mindfulness, pratica articolata sulla meditazione e sulla concentrazione che, nel linguaggio usato dal Buddha per i suoi insegnamenti, significa “piena consapevolezza mentale”.

Caratteristiche del corso

Il corso Mindfulness: lo strumento per il benessere di professionisti e pazienti” fornirà ai partecipanti le conoscenze di base relative alle caratteristiche neurofisiologiche e neurobiologiche della Mindfulness. Nella formazione in modalità di video-lezioni, l’esperta non mancherà poi di fornire esempi concreti della modalità di attuazione di una seduta ed esercizi pratici.

>> 7,5 crediti ECM

Situazione emergenziale che coinvolge i bambini: come gestirla

La gestione ospedaliera dei più piccoli può spesso riguardare situazioni critiche ed emergenziali, contesti in cui è difficile riflettere, organizzare le idee e coordinare gli sforzi.

Così Consulcesi affida a Matteo Giacomazzi, infermiere specializzato in area critica e di emergenza, nonché istruttore ACLS e BLSD, il nuovo corso Emergenze e urgenze pediatriche: dal protocollo di intervento alla gestione ospedaliera”, volto a fornire le competenze necessarie per migliorare la qualità delle cure, il trattamento tempestivo ed efficace nei contesti critici.

Caratteristiche del corso

Il corso, composto di schermate didattiche multimediali corredate da voice over, verterà sulle conoscenze tecniche e teoriche essenziali dal momento del soccorso attraverso la stabilizzazione e fino alla presa in carico del bambino in emergenza. Questo guarderà quindi alle specifiche manovre rianimatorie da adottare nel trattamento iniziale dei traumi pediatrici, ma anche all’equipaggiamento appropriato per le cure del bambino e all’adozione di protocolli pediatrici uniformi e condivisi.

>>9 crediti ECM

Ventilazione non invasiva: un approccio a 360 gradi

Prosegue l’approfondimento della gestione di situazioni emergenziali con Matteo Giacomazzi nel corso Ventilazione non invasiva: dai presidi al monitoraggio grafico e multiparametrico.

“La ventilazione meccanica non invasiva, che durante la pandemia ha visto un massivo impiego sia in terapia intensiva sia nelle unità di degenza ordinaria, spesso raffigura la linea sottile, molto precaria, in cui il paziente può migliorare o peggiorare rapidamente – ricorda l’esperto nell’introduzione del corso – Pertanto, è essenziale che i professionisti si dotino di strategie, metodi e strumenti atti a riconoscere tempestivamente le condizioni dell’assistito e a prevenire le possibili complicanze”.

Caratteristiche del corso

Nel corso di formazione composto da schermate didattiche multimediali corredate da voice over lo specialista fornisce le competenze teoriche necessarie per un primo approccio alla ventilazione non invasiva, approfondisce le principali modalità e i presidi utilizzati, e fornisce conoscenze in merito al monitoraggio grafico e multiparametrico.

>>6 crediti ECM

Farmaci e cardiopatie

Secondo gli ultimi dati riportati dall’Istituto Superiore di Sanità, le malattie cardiovascolari rappresentano ancora la principale causa di morte nel nostro paese, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi. Al primo posto tra queste in particolare, c’è la cardiopatia ischemica, che rappresenta il 28% di tutte le morti, mentre gli accidenti cerebrovascolari sono al terzo posto con il 13%, dopo i tumori.

Caratteristiche del corso

In questo contesto ormai definito emergenziale, a livello nazionale come globale, nasce il corso di formazione Pillole di farmacoterapia in cardiologia”. L’obiettivo è quello di fornire competenze e conoscenze in termini di gestione della terapia farmacologica per pazienti cardiologici, affetti in particolare da cardiopatia ischemica acuta e cronica e sindrome coronarica acuta. Il responsabile scientifico è Leonardo Calò, dirigente di I livello in Cardiologia presso il Policlinico Casilino di Roma, dove dal 2005 guida il laboratorio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione e l’attività ambulatoriale di Aritmologia Clinica, divenuti punto di riferimento nazionale ed internazionale in ambiente cardiologico.

>>12 crediti ECM

Il farmacista 3.0: il ruolo del futuro tra monitoraggio e prevenzione

Si espande il team dei docenti Consulcesi che, con il nuovo corso “Il farmacista del domani: sfide e opportunità”, inaugura la collaborazione con Stefano Palcic, esperto in farmacologia ospedaliera, attualmente Dirigente Responsabile della SS Farmaceutica convenzionata e per conto presso l’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano-Isontina (ASUGI) nonché Segretario Regionale FVG Sinafo Dirigenti Farmacisti, membro di diversi comitati scientifici e autore di pubblicazioni scientifiche.

Caratteristiche del corso

Il corso, in formato e-book, affronterà le sfide che attendono il farmacista del domani, guardando in particolar modo a tematiche come appropriatezza, farmacoeconomia e monitoraggio dell’aderenza terapeutica alle patologie croniche. Attraverso la formazione, inoltre, il professionista approfondirà la lettura e l’interpretazione degli studi clinici, ma anche la consulenza alla persona sana al fine di prevenire l’insorgenza di patologie.

>>4,5 crediti ECM

Di: Fabiola Zaccardelli

News e Approfondimenti che potrebbero interessarti

Vedi i contenuti