Menu

Bonus psicologo: è l’INPS a pagare i professionisti

28/09/2022

Bonus Psicologo 2022: come funziona e cosa deve sapere il professionista psicoterapeuta che vuole aderire all’iniziativa che ha l’obiettivo di potenziare l’assistenza per il benessere psicologico.

Bonus psicologo: è l’INPS a pagare i professionisti

La Conferenza Stato-Regioni ha approvato, lo scorso 28 aprile 2022, lo schema di decreto attuativo del Ministero della Salute che prevede le modalità di accesso e i requisiti per ottenere il Bonus Psicologo 2022. Un portale dell’INPS dedicato eroga il Bonus sulla base dell’ISEE. Approfondiamo in questo articolo come funziona il Bonus Psicologo, con una semplice guida per il professionista psicoterapeuta.

 

Come funziona il Bonus Psicologo per il professionista?

 

Per far parte degli psicologi che forniscono la loro prestazione in caso di richiesta di Bonus Psicologo, è necessario essere psicologi abilitati alla psicoterapia, aver fatto cioè una scuola di specializzazione di 4 anni post-laurea. Chi vorrà usufruirne, quindi, sarà libero di scegliere il professionista che preferisce purché sia psicoterapeuta e non semplicemente psicologo.

In secondo luogo, sarà compito del professionista sanitario inserire sulla piattaforma INPS la sua prestazione, insieme all’onorario e alla data della seduta. Una volta terminata la seduta, emetterà fattura e l’INPS predisporrà il pagamento, entro il mese successivo, direttamente con accredito sul conto corrente fornito dal professionista.

 


In sostanza, è l’INPS a pagare lo psicoterapeuta che effettua la prestazione.


 

Il Bonus per la Psicoterapia 2022 copre fino a 50 euro a seduta e, all’aumentare dell’ISEE – che comunque non deve essere oltre i 50 mila euro, diminuisce l’entità complessiva del supporto previsto. Per persona, il contributo massimo previsto è pari a 600 euro. Il beneficio è riconosciuto una sola volta e non è obbligatorio utilizzarlo. Nel caso in cui non venga richiesto, le somme saranno assegnate soltanto a chi ne ha bisogno per disturbi come ansia, bassa autostima, depressione, stress, fragilità emotiva manifestatasi anche e soprattutto con l’emergenza pandemica che ha causato la crisi socio-economica per cui si rende necessario un percorso psicoterapico.

 

Come inserirsi nella lista dei professionisti a disposizione per il Bonus Psicologo? 

 

Lo specialista privato regolarmente iscritto nell’elenco degli psicoterapeuti, nell’albo psicologi, deve comunicare l’adesione all’iniziativa al Consiglio Nazionale degli Ordini Psicologi (CNOP). Quest’ultimo organo trasmetterà all’INPS l’elenco dei nominativi degli aderenti, il quale sarà reso consultabile dai fruitori del Bonus attraverso una sezione riservata della piattaforma INPS.

 

La seduta 

 

Al momento dell’accettazione INPS della domanda del beneficiario, quest’ultimo verrà identificato tramite un codice univoco da utilizzare nel momento in cui si prenota la seduta. Questo codice dovrà essere comunicato allo specialista di riferimento, in quale lo inserirà in piattaforma nel momento in cui inserirà la data della seduta e l’onorario.

 

L’onorario 

 

Anche se il Bonus Psicologo mette a disposizione 600 euro al massimo per persona, distribuito per un massimo di 50 euro a seduta, è bene chiarire che queste cifre non possono e non devono corrispondere necessariamente ai tariffari degli specialisti, i quali verranno pagati per quell’ammontare tramite INPS e per il resto – qualora ci fosse – direttamente dal beneficiario. La salute mentale non è un lusso, ma le professionalità vanno sempre e comunque rispettate.

 

Qualora, inoltre, non fossero chiari i tempi del pagamento della prestazione, bisogna tenere a mente che avverranno dopo che la Regione di riferimento avrà erogato i fondi INPS.

 

Inoltre, anche il professionista specializzato deve ricordare che il Bonus va utilizzato entro 180 giorni da quando è stata accettata la domanda del beneficiario, la quale conterrà la somma totale del Bonus e l’individuazione del professionista.

 


Per qualsiasi dubbio, lo psicoterapeuta avrà comunque un team legale a sua disposizione, grazie a Consulcesi. Gli avvocati di Consulcesi & Partners, infatti, sono facilmente reperibili e specializzati per rispondere ad ogni quesito dei medici.


 

Consulcesi & Partners: i migliori avvocati sempre a tua disposizione

Il network con i migliori studi legali pronti ad assisterti in tutte le principali aree del diritto: amministrativo, civile, penale, lavoro e previdenza, recupero crediti, responsabilità professionale, tasse e tributi.

 

L’importanza del benessere psicologico 

 

Il Provvedimento relativo al Bonus Psicologo specifica che servirà “a potenziare l’assistenza per il benessere psicologico individuale e collettivo, anche mediante l’accesso ai servizi di psicologia e psicoterapia in assenza di una diagnosi di disturbi mentali, e per fronteggiare situazioni di disagio psicologico, depressione, ansia, trauma da stress”. Si tratta quindi di un incentivo per rispondere in modo più efficace al bisogno di tutela della salute mentale, oggi più che mai necessario e rilevante nella nostra società.

 

Ottieni il risarcimento per il tuo Diritto alla Salute

Centinaia di Comuni italiani non rispettano la normativa europea. Aderisci all’Azione Legale Collettiva che tutela il tuo Diritto alla Salute e ottieni fino a 36.000 euro l’anno.