Menu

Ampliando orizzonti: corsi di formazione ECM per psicologi e professionisti della salute mentale

02/02/2024

Adolescenti, mindfulness, eco-ansia: solo alcune delle tematiche attuali approfondite nei nuovi corsi ECM dedicati agli psicologi. Scopri di più

Ampliando orizzonti: corsi di formazione ECM per psicologi e professionisti della salute mentale

Dall’aumento dei disturbi alimentari tra giovani e giovanissimi, a nuove dipendenze e potenziali minacce per il benessere mentale legate alle tecnologie, fino alla “nuova ansia” per il cambiamento climatico, oggi più che mai la figura dello psicologo si trova alla prese con un mondo in costante evoluzione che richiede di aggiornare costantemente le proprie competenze e conoscenze. In questo contesto, Il Catalogo di Corsi ECM online di Consulcesi si presenta come un valido alleato, fornendo un ventaglio di corsi che spaziano da tematiche di interesse generale a discipline specifiche e avanzate.

 

L’ampio catalogo composto da oltre 300 corsi FAD e accessibile attraverso il nuovo Club – un ecosistema di servizi e soluzioni dedicato a medici e professionisti della salute – si propone di offrire una formazione di ampio respiro. Attraverso corsi dedicati a tematiche di attualità e di rilevanza generale, arricchisce il bagaglio professionale di molteplici figure del settore salute, contribuendo al continuo perfezionamento delle competenze trasversali, mentre con tanti corsi specificamente progettati incontra le esigenze e le sfide affrontate dalle singole professioni mediche e sanitarie.

 

Tra i corsi più seguiti dagli psicologi, nel catalogo di corsi multimediali e interattivi, accessibili su smartphone, tablet e computer, spiccano quelli che guardano agli adolescenti, ma anche alle relazioni interpersonali, oggi sempre più complesse, fino a quelli dedicati al benessere del professionista della salute e tanto altro.

 

Giovani e benessere psicologico

 

In un’epoca in cui la connessione digitale è onnipresente, in cui gli adolescenti trascorrono una parte significativa del loro tempo connessi, è essenziale comprendere come questo mondo virtuale possa influenzare il benessere psicologico e sociale. A fare luce sui rischi e le sfide connesse a questa intricata intersezione proprio a partire dai più giovani, ci pensa il corso “Adolescenza online. Dal cyberbullismo alla web-dipendenza” (3.0 crediti ECM). Focalizzandosi proprio su due dei più pressanti fenomeni che stanno riguardando le nuove generazioni, il corso in formato e-book fornisce al professionista della salute nuovi strumenti di lettura di comportamenti e della comunicazione degli adolescenti, le competenze necessarie per una corretta interpretazione dei sintomi della web-dipendenza e per l’implementazione di terapie mirate, allo scopo di curare e sostenere non solo i pazienti, ma anche le loro famiglie.

 

Navigare l’identità di genere nell’adolescenza

 

Guarda alle nuove generazioni anche il corso e-book (5.4 crediti ECM) “Adolescenti e identità di genere: tra impulsività e pensiero critico”. Questo si presenta come un approfondimento sugli approcci psicobiologici e psicosociali all’identità di genere, delle modifiche occorse negli ultimi anni in merito ai ruoli di genere e sui cambiamenti sociali che contribuiscono a una fluidità identitaria lungo l’arco della vita. La formazione approfondisce inoltre i cambiamenti strutturali e funzionali del cervello durante l’adolescenza, collegati all’emergere di nuove pulsioni e a una maturazione ritardata di alcune funzioni cognitive. Questi aspetti possono infatti manifestarsi in comportamenti impulsivi e carenti di pensiero critico, richiedendo un approccio specifico per aiutare i giovani a comprendere la propria identità, a decodificare le pulsioni e a sviluppare l’educazione affettiva ed emotiva in un periodo di cambiamenti fisici che implica esplorazione, verifica e attenzione all’identità. Tra gli altri argomenti trattati anche l’accettazione del corpo, il raggiungimento dell’autonomia e la costruzione del concetto di sé, elementi chiave associati alla formazione dell’identità individuale.

 

Psiche e cuore, dalla salute cardiaca al “mal d’amore”

 

Come ricorda Maria Cristina Gori, docente di Neurologia presso l’Università Sapienza di Roma e responsabile di molteplici corsi di formazione Consulcesi dedicati alla salute mentale, “mente e cuore parlano e si influenzano a vicenda, in una relazione bidirezionale che coinvolge anche il sistema simpatico e parasimpatico, con impatti sulle componenti elettriche e contrattili del muscolo cardiaco”. In questo contesto emerge la rilevanza del corso “Cuore e psiche: come la mente influisce sulla salute cardiaca”, il quale approfondisce l’importante ruolo protettivo rappresentato dalla precoce diagnosi e dalla cura delle psicopatologie nel management dei pazienti affetti da cardiopatia ischemica. Come suggerito dalle più recenti linee guida infatti, tali approcci contribuiscono a ridurre significativamente l’incidenza di patologie cardiovascolari, tra cui la fibrillazione atriale, le aritmie ventricolari e le sindromi coronariche, sia acute che croniche. Il corso in formato e-book (3.0 crediti ECM), permette ai partecipanti di sviluppare una consapevolezza più approfondita riguardo al ruolo cruciale dei processi fisiopatologici che possono influenzare l’equilibrio tra cuore e cervello e di acquisire una comprensione dettagliata delle opzioni terapeutiche disponibili, sia psicoterapiche che farmacologiche, nonché di quelle non farmacologiche.

 

Nel vasto panorama delle tematiche legate alla salute mentale, spicca altresì il corso “Limerenza: quando l’innamoramento diventa patologia“: un percorso formativo in formato e-book che si propone di esplorare in dettaglio l’aspetto psicopatologico dell’innamoramento, aprendo la porta a una comprensione più profonda di come l’amore, quando travalica i limiti, possa trasformarsi in una patologia. Il corso mira a dotare medici e specialisti delle competenze necessarie per identificare i segnali indicativi di questo crescente disturbo. “La crisi economica, i disastri naturali, la pandemia, le guerre e la crisi climatica, stanno mettendo alla prova il nostro equilibrio psichico, alimentando in sempre più persone stati di ansia, depressione – ha spiegato infatti la Gori sulle pagine di Vanity Fair – Si tende così a trovare rifugio e consolazione nella relazione romantica, o meglio nella ricerca spasmodica di questa, finendo col passare da una relazione ad un’altra senza mai sentirsi realmente ‘interi’, come la storia della ‘mezza mela’ erroneamente ci insegna”.

 

L’impatto psicologico del cambiamento climatico

 

Proprio alle nuove paure legate al cambiamento climatico e agli eventi naturali estremi che sempre più si stanno verificando, e che si verificheranno, guarda il nuovo corso  “Eco-ansia: effetti del mutamento climatico sul benessere psicologico”. Il corso in formato ebook (3.0 crediti ECM) si propone di condurre un’approfondita esplorazione della complessa relazione tra l’evoluzione del clima e la salute mentale umana, indagando in che modo i cambiamenti climatici possono avere un impatto sostanziale sia a livello individuale che collettivo. Il corso affronta quindi le principali sintomatologie psichiche legate ai cambiamenti climatici, come l’ansia, la depressione, lo stress cronico e la sensazione di impotenza, evidenziando le possibili manifestazioni di tali sintomi in relazione al mutamento climatico.

 

 

Da stress a mindfulness, anche per il professionista

 

Ultimi in questa breve rassegna ma non meno importanti, i corsi dedicati al benessere psicologico dei pazienti e dei professionisti della salute. Garantire il sostegno ai camici bianchi e preservare il loro benessere mentale è oggi più che mai fondamentale. Non solo questi sono particolarmente esposti a situazioni stressanti ed emotivamente intense, ma la loro salute mentale impatta direttamente sulla qualità delle cure fornite ai pazienti, oltre che sulla loro soddisfazione lavorativa.

 

Come ricordano gli esperti nel corso di formazione “Stress lavoro correlato nelle professioni sanitarie” (3.0 crediti ECM), lo stress lavoro-correlato è oggi il 2° problema di salute legato al lavoro; colpisce più di 40 milioni di persone nell’Unione Europea, il 22% dei lavoratori (in Italia il 43%), mentre oltre il 90% degli addetti alle professioni sanitarie considera la propria professione particolarmente stressante, e un 41% non riesce mai a staccare mentalmente dal proprio lavoro. Il corso multimediale composto da due lezioni tematiche con materiali didattici di approfondimento, si pone l’obiettivo di approfondire come lo stress lavoro correlato incida ormai sulla genesi di molte patologie fisiche e psichiche.

 

Parallelamente, il corso “Mindfulness: lo strumento per il benessere di professionisti e pazienti” (7.5 crediti ECM) fornisce una panoramica su una pratica solo relativamente nuova, utile proprio a migliorare la salute mentale. La formazione multimediale, composta di video-lezioni, parte dalle basi neurofisiologiche e neurobiologiche per guidare il professionista verso una piena consapevolezza di sé e del momento presente, potenziando in questo la comprensione e la profonda accettazione di qualsiasi situazione, incoraggiando nel contempo il rilascio di sofferenze superflue.

 

Fabiola Zaccardelli, BA (Hons) Journalism, University of Westminster