logo

AREA RISERVATA

logo

Precedente Successivo

Oltre 9 milioni di euro di risarcimento. E ora azione legale contro i turni orari

Ammonta a 9 milioni di euro la somma complessiva che è stata riconosciuta a 225 medici pugliesi che hanno fatto ricorso, tramite il gruppo legale Consulcesi, contro il “non corretto pagamento” degli anni di specializzazione tra il 1982 e il 2006.

Lo hanno annunciato i rappresentanti di Consulcesi nel corso di una conferenza stampa a cui ha partecipato anche il presidente dell`Ordine dei medici di Bari, Filippo Anelli. Per quest`ultimo “è un bel momento per i medici pugliesi che in 3.000 hanno fatto ricorso ma solo in 600 hanno visto riconosciuto “il loro diritto al risarcimento”.

Per lo Stato è stato spiegato il rischio è un esborso complessivo di 4 miliardi di euro. Tutte le forze politiche ne hanno preso atto e pare prossima la trasformazione in legge di tre ddl che propongono un accordo transattivo, in maniera che “il medico riuscirà a ottenere una  somma certa e indiscutibile, e lo Stato potrà risparmiare notevolmente visto che eviterebbe costi ulteriori anche solo di interessi.

Negli ultimi giorni “sono saliti a oltre 40 milioni i risarcimenti” riconosciuti ai medici ex specializzandi. Inoltre, una diffida nei confronti della presidenza del Consiglio dei ministri e del ministero della Salute è stata notificata da Consulcesi in rappresentanza di più di 350 medici, per la violazione della direttiva comunitaria sul limite massimo di ore lavorative e “contro i turni massacranti

L`amministratore delegato di Consulcesi, Andrea Tortorella, ha spiegato che “per conto di oltre 350 medici abbiamo notificato una diffida, una messa in mora alla presidenza del Consiglio dei ministri e al ministero della Salute, per la violazione della direttiva comunitaria (2003/88) che prevede un limite massimo per le ore di lavoro settimanali, e degli obblighi di riposo minimo giornaliero e settimanale nei confronti di tutti i lavoratori”, dai quali “il legislatore italiano, però, ha escluso i medici. Credo ha concluso che a questi livelli, e con questi numeri, la nostra sia la prima azione legale in questo senso”.

Sei un medico specialista ’82/2006? Calcola gratis il valore del tuo rimborso: Clicca qui