logo

AREA RISERVATA

logo

Precedente Successivo

Test Medicina, ecco asini e primi della classe

In attesa delle graduatorie arrivano i primi risultati. Continuano le segnalazioni di irregolarità e si annunciano ricorsi a raffica

Tante ingiustizie e tanti errori hanno costellato i test di accesso a Medicina 2015, anche da parte degli studenti. Più della metà dei candidati non ha raggiunto la sufficienza nella verifica “a crocette”. Il 52% ha ottenuto un punteggio inferiore ai 20 punti su 90, facendo registrare in Italia il peggiore dei risultati da tre anni a questa parte.

Oltre 60mila le domande di iscrizione ai test, mentre a presentarsi alle prove lo scorso 8 settembre sono stati in 53.268. Di questi, 25.579 hanno totalizzato i 20 punti minimi, necessari per concorrere alla graduatoria nazionale e alla distribuzione dei posti disponibili. Ma meno della metà avrà diritto a uno dei posti negli atenei italiani fissati a 9.530 per Medicina e Chirurgia e a 792 per Odontoiatria.

I risultati dei test sono stati pubblicati in forma anonima […] I candidati hanno dovuto rispondere a 60 quesiti in 100 minuti. Il punteggio medio nazionale registrato fra gli idonei è di 30,86 su 90.[…]

Insomma, al di là della débâcle, ad inficiare come ogni anno la credibilità del criterio del numero chiuso, non sarebbe il livello di preparazione dei candidati, quanto le modalità di verifica e le irregolarità registrate. Tra etichette di assegnazione errate, mancate verifiche alla consegna delle buste, test abbandonati nei corridoi e studenti ammessi in aula in ritardo, la storia si ripete e a testimoniarlo ci sono le migliaia di segnalazioni arrivate allo sportello virtuale www.numerochiuso.info. E ancora una volta, dunque, si preannunciano ricorsi a raffica.

Continua a leggere su News Sanità Informazione

 

Scopri come ottenere fino a €10.000 di rimborso + la riammissione ai corsi: clicca qui