logo

AREA RISERVATA

logo

Precedente Successivo

Ex specializzandi, 1,3 milioni di rimborsi

Durante il percorso post laurea non erano stati pagati adeguatamente 

Ci sono voluti decine di anni ma alla fine il rimborso milionario è finalmente arrivato. Parliamo di ben 1,3 milioni di euro, che in vari assegni ieri sono stati consegnati nelle mani di 38 medici trevigiani, ex specializzandi. Continuano i rimborsi milionari per gli ex specilizzandi in medicina che hanno deciso di ricorrere alle vie legali per ottenere l`adeguato trattamento economico che era stato loro negato durante il percorso specialistico affrontato durante la loro carriera universitaria.

Ieri a Verona i legali di Consulcesi, società che da oltre vent`anni si occupa della tutela legale dei diritti dei medici in tutta Italia, ha consegnato nelle mani di almeno 200 medici assegni per un totale di 10 milioni di euro, denaro che proviene direttamente dalla presidenza del Consiglio dei Ministri. Quest`ultima infatti è stata condannata – da sentenze oramai a senso unico- a risarcire tutti i camici bianchi che, tra il 1978 e il 2006, hanno frequentato la scuola post laurea senza ricevere il corretto trattamento economicoNello specifico: senza venir pagati tra il `78 e il `91 e per aver ricevuto le borse di studio senza però i contributi previdenziali. 

Solo pochi giorni fa il premier Renzi aveva certificato i successi degli ex specializzandi, sottolineando come l`aumento della spesa di Palazzo Chigi, da 15 a 60 milioni di euro, sia proprio dovuto all`esecutività delle sentenze a loro favore. Ad ottenere giustizia – seppur a più di vent`anni di distanza-  anche 38 medici, allora specializzandi, trevigiani a cui ieri sono stati consegnati assegni esentasse per un valore complessivo di 1,3 milioni di euro.

Quello di Consulcesi oramai è un vero e proprio Giro d`Italia dei rimborsi: in tutte le regioni italiane sono state consegnati oramai 21 milioni di euro. I dieci milioni consegnati ieri a Verona arrivano dopo i 9 consegnati solo pochi giorni fa a Bari, i 10 di Bologna, solo per citare gli appuntamenti più recenti. I giudici della Corte Suprema hanno stabilito che il rimborso spetta a tutti i medici che, al primo gennaio 1983 stavano ancora svolgendo il corso di specializzazione, avendolo iniziato nel 1978. Un problema che sta assumendo importanza sempre maggiore e di cui le forse politiche stanno prendendo atto.

Sei un medico specialista ’82/2006? Calcola gratis il valore del tuo rimborso: Clicca qui

Con la recentissima sentenza della Cassazione, via libera ai rimborsi anche per i medici che hanno iniziato la specializzazione dal 1978. Scopri di più