AREA RISERVATA

Ancora un record per i medici Consulcesi: oltre 362 milioni già riconosciuti per gli specialisti

Altri 17 milioni dalla Corte di Appello di Roma ai medici tutelati dall’unica realtà in Italia, e tra le principali in Europa, che ha cambiato la giurisprudenza in loro favore.
Il Presidente Onorario Massimo Tortorella: “Ancora rimborsi milionari e altre sentenze sempre favorevoli ai nostri medici

 

 

Ennesima grande vittoria per i medici specialisti tutelati da Consulcesi. Attraverso la sentenza 2181/14 del 5/3/14 della Corte d’Appello di Roma sono stati riconosciuti ancora oltre 17 milioni di euro ad altri 600 camici bianchi che hanno partecipato ad una delle numerose azioni di rimborso lanciate dall’unica realtà in Italia, e tra le principali in Europa, che ha cambiato la giurisprudenza in favore dei professionisti della sanità. Il totale dei milioni riconosciuti dai Tribunali di tutta Italia ai medici Consulcesi raggiunge dunque la cifra record di oltre 362 milioni di euro. Un’ingente somma distribuita, in un vero e proprio giro d’Italia dei rimborsi, con cadenza ormai mensile.

Con la stessa puntualità continuano ad arrivare sentenze favorevoli ai medici che hanno presentato ricorso per farsi riconoscere il giusto trattamento economico negato durante la scuola post-laurea: lo Stato italiano ha infatti recepito con colpevole ritardo la normativa europea in materia, ed ora rischia un salasso di oltre 4 miliardi di euro. Per scongiurarlo Consulcesi si è fatta promotrice di ben tre Ddl sul tema, già all’attenzione del Parlamento. Una volta approvati, rappresenteranno una soluzione transattiva, ma solo per chi avrà aderito ad un’azione di rimborso prima della sua trasformazione in legge. Questo consentirà di tutelare i diritti dei camici bianchi ed evitare altri sprechi di fondi pubblici.

Consulcesi si conferma dunque sempre più esperta ed efficace nel trovare la “cura” per tutelare i diritti dei medici, in particolare per le “prescrizioni” dell’Ue. Proprio di recente, su questa linea, è stato aperto un nuovo fronte ed è imminente la prima azione di rimborso per la violazione da parte dello Stato italiano della Direttiva europea n°2003/88 sugli orari di lavoro.

Continuano ad arrivare assegni milionari e sempre più sentenze favorevoli ai nostri medici – afferma il Presidente Onorario di Consulcesi, Massimo Tortorella – alla quale è possibile partecipare: anche i principali OMCeO, Sindacati ed Enti hanno convenzionato tutti i propri iscritti per l’adesione alle azioni di rimborso a costi ridotti. Per le migliaia di professionisti in attesa di vedersi riconoscere ciò che è loro diritto sono già a disposizione oltre 350 avvocati e consulenti legali che rispondono gratuitamente al numero verde 800.122.777″.