logo

AREA RISERVATA

logo

Ricorso medici specializzandi, Renzi ammette: pagamenti dello Stato passati da 15 a 60 milioni di euro

Che la questione dei ricorsi per i medici specializzati fosse già all’attenzione del Governo, è ormai risaputo. Ben tre Ddl, redatti per trovare un giusto compromesso tra quanto spetta ai medici per le borse di studio non pagate durante gli anni di specializzazione e le Casse dello Stato, sono in attesa di approvazione alla Camera.

L’argomento è stato ulteriormente evidenziato anche dal Premier Matteo Renzi. Come riportato da “L’Espresso”, durante le interrogazioni parlamentari affrontate lo scorso mese in occasione del suo primo anno e mezzo di Governo ha evidenziato che, nonostante i numerosi tagli effettuati, si è verificato un aumento delle spese da parte dello Stato imputabili in buona parte “al fatto che siamo passati da 15 milioni a 60 milioni di euro per il pagamento dei contenziosi legati alle borse di studio dei medici specializzandi“.

Questo significa che la giurisprudenza sta riconoscendo sempre di più quanto spetta ai medici di diritto e che, grazie alle Cause, lo Stato sta provvedendo ai pagamenti anche in tempi brevi.

Sei un medico specialista ’82/2006? Calcola gratis il valore del tuo rimborso.

Con la recentissima sentenza della Cassazione, via libera ai rimborsi anche per i medici che hanno iniziato la specializzazione dal 1978